martedì 30 settembre 2008

THIS... IS... ANTARTIDEEEEE!!!!

Saremmo fuori tempo massimo per proporvi l'ennesimo mash-up di "300", ma tant'è...




Continuiamo a preferire "It's Raining 300 Men".

via HappyBlog

lunedì 29 settembre 2008

domenica 28 settembre 2008

Il Vendicatore Mascherato N.R.I.: gli svarioni di Balloogle

Vogliamo sicuramente bene a Balloogle.

Tanto bene che ne abbiamo prontamente riportato la nascita. E tanto bene quando dice che CUS è un "sito estremamente aggiornato (è sempre "sulla notizia"), che vanta contributi critici fra i più approfonditi e documentati del settore. Specializzato in comics, non ignora le altre realtà".

Ma questo non ci piace:



Perché non ci chiamiamo "Comicsus"

e poi passando sopra col mouse che viene fuori?



"UBC"? E vogliamo parlare degli altri "sponsor": "siringa"? "delirio"? Aaargh!!

giovedì 25 settembre 2008

Problemi nasali per Devil

Pare proprio che la Marvel questa volta l'abbia fatta grossa.

Non paga di aver reso cieco Matt Murdock e di avergli reso la vita un inferno per l'ultimo ventennio, ora gli mette anche una bella "R" sul naso.




Accade sulla copertina relativa all'Omnibus dedicato alla run di Brian Bendis, e anche se (come fa giustamente notare LITG) essendo Devil cieco non se ne accorgerà, la Marvel è presto corsa ai ripari...

mercoledì 24 settembre 2008

Le leggende urbane dei comics

La segnalazione di oggi è riferita a questa brillante rubrica di CBR dedicata alle leggende urbane legate al mondo dei comics.

Ci sono infatti molti rumor e vere e proprie storie misteriose che la rubrica in questione aiuta a scoprire. Ad esempio: è vero che John Byrne aveva già pensato di cancellare il matrimonio di Spider-Man prima di OMD? Oppure è vero che Bob Kane copiava da altri artisti per i primi disegni di Batman? Infine la bomba: quando è uscito Watchmen doveva essere di solo sei capitoli?

Armatevi di vocabolario inglese e cliccate sul link sopra per le risposte.


martedì 23 settembre 2008

Chiavette USB all stars

Siamo certi che abbiate delle bellissime e tecnologicissime chiavette USB.

Ma avete delle chiavette "comics & pop culture oriented"?

Ad esempio queste bellissime chiavette dei Transformers:





O se siete mangofili per voi c'è una bella suppos... ehm, chiavetta dedicata ad Evangelion:




Benché la palma del migliore vada senza dubbio alla chiavetta "deformed" di Guerre Stellari!



Infine: la vostra affinità con il PC si ferma all'on/off? Non preoccupatevi, anche per voi c'è un oggetto da veri nerd: la barbie/batwoman!

venerdì 19 settembre 2008

Grande concorso: trova il fumettista!



aiutino: NON ha il reggicalze

mercoledì 17 settembre 2008

Second Heroes (and Second Problems)

Avete presente Second Life? Esatto, quel luogo virtuale dove si incontrano persone virtuali e (si dice) si facciano dollari reali.

Anche Second Life è stata ufficialmente contagiata dalla fumettomania, tanto che inizia ad essere popolata dai nostri eroi:





<a href="http://not-a-real-namespace/http://www.youtube.com/v/_okL521XNpI" target="_blank">http://www.youtube.com/v/_okL521XNpI</a>



ed appaiono addirittura intere città virtuali come Gotham City!

Come al solito c'è chi riesce a farci fare una figuraccia perché a corto di denaro (questa volta virtuale) o perché messo sotto da tre signorine:





<a href="http://not-a-real-namespace/http://www.youtube.com/v/mHl6InGIClQ" target="_blank">http://www.youtube.com/v/mHl6InGIClQ</a>



... anche se (spoiler warning!) nel finale riprende i punti persi! E bravo Second Bruce!

martedì 16 settembre 2008

Aiuto: è un'invasione!!

... e neanche tanto segreta.

Ma insomma, ricapitolando, abbiamo avuto in successione: il Joker-ladro, il Winnie Pooh - assalitore, lo Spiderman-rapinatore. Ora... i Batman teppisti!






Lui arriva alla conclusione che "I fumetti fanno male", noi abbiamo sempre sostenuto il contrario... dobbiamo ricrederci??

lunedì 15 settembre 2008

Does Whatever a Spider Does

Con i rumor sempre più insistenti di un quarto e quinto film incentrato sull'arrampicamuri, possiamo suggerire un valido stunt-man? È già pronto alle più grandi acrobazie...


&amp;amp;amp;amp;amp;amp;lt;a href="http://www.youtube.com/v/cBFvu4FiYds" target="_blank"&amp;amp;amp;amp;amp;amp;gt;http://www.youtube.com/v/cBFvu4FiYds&amp;amp;amp;amp;amp;amp;lt;/a&amp;amp;amp;amp;amp;amp;gt;

Beh, quasi...


via The Beat

venerdì 12 settembre 2008

Comics n’ Music: Intervista a Kaos One Pt.3

Ed ecco il finale dell’intervista a Kaos, a cui vanno i nostri ringraziamenti!

Musica e fumetti. A tuo parere c'è una corsia preferenziale rispetto ad altre forme d'arte?

Mah, non saprei. Spero che i fumetti godano di migliore salute della musica, che ultimamente è ostaggio di multinazionali senza scrupoli.

E rispetto al rap/hip-hop? Nell'intervista fatta a Danno dei Colle der Fomento quest'ultimo sosteneva non solo che fossero forme d'arte colpite da pregiudizi e per questo ghettizzate ma che "dovessero restarlo" ("ghetto chic" in pratica!). Tu che ne pensi?

È un mondo talmente vasto che è impossibile generalizzare. Cosi come nella musica puoi trovare Bach e Kid Rock, anche nei fumetti puoi trovare di tutto; dal capolavoro che conoscono in sette persone a porcate di vasto consumo.

Sempre relativamente all'intervista di Danno, lui ti aveva paragonato a Batman o al Punitore, ma mi diceva di sentirti più vicino a Freccia Nera o Tarantula. Mentre per il primo posso immaginare i motivi, non trovo niente per il secondo! Che ci dici in proposito?

Tarantula viene dal barrio!!!
Non ha poteri (a quanto mi ricordo), tira solo dei gran calcioni con le sue scarpe a punta, insomma è forse l'unico eroe del ghetto (a parte Luke Cage, che però era abbastanza uno stereotipo dell'afroamericano).


I fumetti hanno ispirato la tua musica in qualche modo?

Direi di sì. Aldilà di "Arkham Asylum", talvolta sono stati citati vari personaggi nei miei testi.


Mi spiegavi inoltre che negli ultimi tempi hai perso un po' l'addiction rispetto ai fumetti. Ritieni che qualitativamente si stia messi peggio rispetto a qualche anno or sono, o hai solo trovato "una cura efficace"?

Purtroppo la cura è efficacissima ed è semplicemente che non me lo posso permettere economicamente: mi rifaccio quando vado a casa di qualche amico collezionista e gli ribalto la libreria.

Concludiamo con un video appropriato: il medly live di "Cose preziose" e "La fine"!




-------------------

Kaos One è uno dei “colpevoli” della nascita dell’HH made in Italy. Esordisce nel 1989 con il gruppo Radical Stuff, e si mette presto in luce come uno dei migliori rapper nostrani. Dopo lo scioglimento del gruppo, inizia nel 1996 la carriera solista che vede all’attivo tre album. L’ultimo, “Karma”, è uscito nel 2007.

giovedì 11 settembre 2008

Comics n’ Music: Intervista a Kaos One Pt.2

Eccoci al giro di boa dell’intervista a Kaos One.

Se capitassi sulla famosa isola magari anche non deserta ma senza edicole, quali i 5 fumetti che porteresti con te?



Little Nemo in Slumberland (tutta l'opera)





Batman: Arkham Asylum





Il Collezionista





Vagabond





Batman: Il Ritorno del Cavaliere Oscuro




A livello di personaggi, quali ritieni siano i più riusciti in Italia e all'estero?

In Italia, a parte i classici tipo Corto Maltese, Ken Parker, il Collezionista, Necron, Ranxerox e pochi altri, non vado molto oltre, ma non sono molto aggiornato a dir la verità.
Riguardo all'estero, sono molto affezionato all'inossidabile Joker, al Musashi di Takehiko Inoue e a Lobo.







Qual è l'ultimo fumetto che hai letto?

Berserk


--------------------
Kaos One è uno dei “colpevoli” della nascita dell’HH made in Italy. Esordisce nel 1989 con il gruppo Radical Stuff, e si mette presto in luce come uno dei migliori rapper nostrani. Dopo lo scioglimento del gruppo, inizia nel 1996 la carriera solista che vede all’attivo tre album. L’ultimo, “Karma”, è uscito nel 2007.

mercoledì 10 settembre 2008

Comics n’ Music: Intervista a Kaos One Pt.1


Finalmente arriva la seconda intervista di Comics n’ Music. Dopo l’intervista al Danno (parte 1, parte 2 e parte 3), tocca ora ad un altro pezzo da novanta della scena hip-hop italiana (e che si dimostra amante del buon fumetto): Kaos!

Andiamo subito al punto: da quando hai fatto un pezzo intitolato "Arkham Asylum" si dice in giro che tu sia un grande appassionato di fumetti. È vero? Con cosa hai iniziato?

Onestamente non ricordo con precisione, la realtà è che non mi spiego ancora il grande numero di fumetti di diversa natura che trovai in casa quando ero piccolo. Furono presi da mio padre, ma credo non li lesse mai. Parliamo comunque di titoli davvero diversi tra loro, dalle pubblicazioni di Bonelli, ai Métal Hurlant, passando per 1984, Jeff Hawke, Linus, Corto Maltese e tanti altri, ma fu quel capolavoro di Little Nemo a colpirmi maggiormente ai tempi, prima di scoprire da solo il mondo Marvel\Corno in cui, come tanti adolescenti degli anni ’70, mi identificai. Poi, quando ci trasferimmo a Milano, conobbi un compagno di classe di mio fratello più grande che già allora collezionava manga originali in giapponese… e lì fui ulteriormente fulminato.



Da quanto sono riuscito a capire non sei legato ad un solo genere ma spazi parecchio tra USA, Giappone e Italia. Quali sono i tuoi scrittori di fumetti preferiti?

Posso dire di essere solamente un appassionato, ma non metto limiti alla gamma di lavori che mi coinvolgono. Se un autore sa trasmettere emozioni, non importa quale sia il suo genere, anzi, mi sembra che sia proprio questa enorme versatilità, propria del fumetto, a rendermi questo mondo cosi affascinante. Ma a livello di sceneggiatura, negli ultimi 25 anni il fumetto è stato in grado di evolversi e rivolgersi ad un pubblico sempre più maturo ed esigente, e oggi (come dimostrano i tanti titoli di film derivati dai comics) il fumetto assomiglia sempre più alla letteratura classica.
Personalmente, credo che questo si debba al grande lavoro delle scuole francesi e sudamericane (e in qualche modo anche a quella italiana) operanti a cavallo degli anni ’70/’80. Ma è degli anni ’90, a mio parere, la grande svolta.


E disegnatori?

Un po’ lo stesso discorso. Sono passato da Horacio Altuna a Moebius e Richard Corben, da Hugo Pratt e Sergio Toppi a Philippe Druillet, da Ryoichi Ikegami e Masamune Shirow, a Takehiko Inoue, da John Buscema a Bill Sienkiewicz e da Frank Miller a Dave McKean, ma l'elenco è pressoché infinito. Insomma, sono troppi i disegnatori che mi colpiscono.


--------------------------------
Kaos One è uno dei “colpevoli” della nascita dell’HH made in Italy. Esordisce nel 1989 con il gruppo Radical Stuff, e si mette presto in luce come uno dei migliori rapper nostrani. Dopo lo scioglimento del gruppo, inizia nel 1996 la carriera solista che vede all’attivo tre album. L’ultimo, “Karma”, è uscito nel 2007.

martedì 9 settembre 2008

Comics n' Music - Pillole di fine estate

Giunti ormai a pochi giorni dalla prossima intervista musical-fumettistica, inganniamo l'attesa con le seguenti segnalazioni:

Una decisamente succosa anteprima del paperback di Red Rocket 7, che rivisita la storia della musica recente in chiave fanta-alternativa da parte del visionario Mike Allred, grande appassionato di musica (a tal proposito potete leggere o rileggere questa intervista fatta a suo tempo da Ultrazine).



Quindi, dal blog di Max Brighel, info sulla canzone "Make Mine Marvel!" (ebbene sì, è anche un pezzo musicale) degli eclettici Dead Science.

Infine come non citare l'episodio di Wisdom "Drago Travestito" sull'ultimo Wolverine (il n° 224)? Fumetti con una colonna musicale ne avevamo visti, ma praticamente ad ogni cambio di scena (come in questo caso) è veramente raro!
Per la cronaca i pezzi citati sono:
Goldie Lookin Chain - "Guns don't kill peole, rappers do"
Manic Street Preachers - "Life becoming a landslide"
Shirley Bassey - "History repeating"
Stereophonics - "The bartender and the thief"
Tom Jones - "Sex bomb"
Super Furry Animals - "God! Show me magic"
Lostprophets - "Shinobi vs Dragon Ninja"
Catatonia - "Bulimic Beats"

lunedì 8 settembre 2008

... e giustamente ci mancava Spidey!

Dopo il Joker-ladro americano e il Winnie Pooh - assalitore giapponese, poteva mancare uno Spiderman-rapinatore italico?

Certo che no: eccolo infatti in quel di Como, tanto per non farci mancare nulla.

I soliti ben informati giurano però che non sia il vero Peter Parker, ma uno dei suoi nemici in un travestimento veramente riuscito...


venerdì 5 settembre 2008

Il Vendicatore Mascherato N.R.I. - Grazie però...

Con settembre ritorna (e quando mai se n'era andato?) il Vs. Vendicatore Mascherato.

L'argomento di oggi è Panorama.
Panorama che va ringraziato per la meritoria operazione su Batman.
Panorama che va ringraziato anche per il rispetto dedicato al fumetto (qui ribattezzato graphic novel) nell'articolo pubblicato sul N°36/2008 di cui potete leggere una sintesi qui.

Articoli (su carta e online) che però contengono (come ci segnalano i ns attenti lettori del forum) anche numerosi strafalcioni a partire dal MassimILIANo Carnevale (che giustamente si incazza), al ribattezzato Franco Palumbo, passando da CoCConino...

... per non parlare del fatto che "Il nodo del nuovo fumetto italiano sta in quell'intreccio originario tra salgariana vocazione al racconto, [...] e tendenza sperimentale a far uscire la narrativa disegnata dai limiti d'una impostata minorità."

EH??!!

giovedì 4 settembre 2008

Lettera aperta a... sì, avete indovinato!

Ebbene, sul terzo volume di Hitman, oltre a questi strani neologismi


abbiamo un vero pezzo di comicità involontaria nel classico "Planeta Style"


Buon per lui!

Thanks to Bip! del Bar Sport

mercoledì 3 settembre 2008

Chi sarà Catwoman?

Catwoman è un personaggio che desta l'attenzione del pubblico, sopratutto maschile.

Che dire infatti degli ultimi rumors che darebbero per certa la notizia che nel prossimo (e peraltro non ancora certo!) episodio del Batman di celluloide il ruolo di Selina verrebbe intepretato dalla bella Angelina Jolie?

La nostra Angelina però non è del tutto convinta e chiede consiglio a chi? All'amato Brad? Macché... alla pornostar Tera Patrick! Misteri...

Ma attenzione! Una outsider si intrufola nella tenzone: è Cher! Cher sarà Catwoman? O sarà la nonna di Catwoman?

Vedremo.

Se siete gelose/i e volete anche voi proporvi come Catwoman, vi consigliamo il cat-costume seguente:





Coi tempi che corrono, non si sa mai.



martedì 2 settembre 2008

La politica ama i fumetti

O così pare.

Oltre alla news che abbiamo già dato circa l'endorsement di Savage Dragon (!) a Obama , lo stesso Obama lo troviamo su queste magliette in stile Superman.





per tacere delle biografie a fumetti dei candidati, dell'Election Daze di Stan Lee, nonché di Super Obama Girl e She Mc Cain Girl (queste cercatele parecchi post più sotto!).

E se gli yankees lo fanno perché non in Italia?

Ecco che la ministra Meloni cita addirittura l'Uomo Ragno/Spiderman, mentre la Lega rispolvera la sua storia lombarda a fumetti nelle scuole.

A questo punto aspettiamo trepidanti le prossime mosse fumetto-politiche...