mercoledì 12 novembre 2008

Mia moglie è un fumetto

Quali pensate che siano gli "eccessi" a cui può incorrere un lettore di fumetti?
Collezionare tutto quello che riguarda il suo personaggio preferito?
Minacciare lo scrittore che uccide il suo personaggio preferito?
Vestirsi come il suo personaggio preferito?
Questo è niente…

Il giapponese Taichi Takashita ha dichiarato la sua volontà di sposare un personaggio a fumetti: non più interessato a vivere nel mondo in tre dimensione, preferirebbe persino diventare residente di quello in due dimensioni. L'uomo ha lanciato una petizione per rendere legale il matrimonio tra un umano e un personaggio di carta, che al momento ha raccolto più di 1.000 firme.

Suggeriamo al signore una terapia di riavvicinamento alla realtà, magari cominciando, per non essere troppo traumatizzato, da una serie di incontri con delle cosplay....

1 commento:

antonella ha detto...

Io già non pensavo che in Italia il Cosplay potesse avere presa, ma questo\video dimostra quanti consensi abbia raccolto, vista anche la grande partecipazione durante il recente contest organizzato in occasione del Lucca comics and games